Come testare la RAM su un notebook

come testare la ram su un notebook

Testare la RAM sul proprio notebook è una operazione da fare soprattutto se il computer portatile si blocca improvvisamente oppure ha degli evidenti rallentamenti. Fare un test della RAM rappresenta il modo corretto per poter individuare se esiste un problema nella memoria. Vediamo come e con quali strumenti poter testare correttamente la RAM di un notebook.

Come testare la RAM su un notebook: 5 consigli gratuiti

Lo strumento fornito da Windows

Una prima applicazione per poter testare la RAM del proprio notebook è fornito gratuitamente direttamente da Windows e si chiama strumento di diagnostica di memoria. L’applicazione consente di verificare se i banchi di memoria presenti nel proprio notebook funzionano correttamente ed il programma può essere lanciato automaticamente quando si riavvia il computer.

Questa applicazione è inclusa nei sistemi operativi di Windows sin dalla versione di Windows Vista e successive e richiede alcuni minuti per poter determinare il corretto funzionamento e lo stato della memoria volatile del proprio pc. Il programma evidenzia e ripara gli eventuali problemi individuati e rappresenta il primo passo per poter conoscere se si hanno i primi problemi di ram sul proprio notebook.

Memtest86

Oltre all’applicazione contenuta in windows esistono tanti altri strumenti gratuiti disponibili in rete che sono utilissimi per testare la velocità e lo stato della RAM. Il primo programma da menzionare si chiama Memtest86. Questo software molto avanzato può essere scaricato gratuitamente e masterizzato su un cd, oppure può essere fatto partire in background al posto di windows. Il programma è dotato di una interfaccia abbastanza spartana e non eccessivamente accattivante ma riesce a fornire degli ottimi risultati riguardo lo stato e l’efficacia della memoria del proprio computer.

MemTest

Un altro programma molto utilizzato ed utile per testare la RAM è MemTest. Questa piccola e comodissima applicazione consente di testare la velocità e la consistenza della propria RAM senza riavviare il PC . Per utilizzare l’applicazione basta solo scaricarla e lanciarla e si avranno tutti i risultati riguardo la velocità della propria RAM. Il software è disponibile anche in due versioni a pagamento, che consentono di ottenere dei livelli di dati molto più approfonditi.

MemScope

Un ulteriore programma molto utile e completamente gratuito è MemScope, il quale funziona anch’esso all’esterno del sistema operativo. Per lanciare il programma è necessario scaricarlo e poi lanciare la sua immagine ISO e masterizzarla. Una volta fatto questo ed eseguito il boot dal proprio pc si potrà lanciare il programma premendo un tasto apposito sulla testiera del proprio notebook e poi attendere il riscontro dei risultati ottenuti.

Apple Hardware Test per Mac

Per i possessori di un Mac la soluzione più semplice è quella di usare l’Apple Hardware Test che è una utility inclusa nel sistema operativo della Macintosh. Il programma consente di verificare lo stato della RAM al fine di individuare eventuali problemi derivanti da malfunzionamenti di alcuni componenti. Il programma consente quindi di ottenere un quadro corretto circa lo stato del funzionamento della propria RAM, intervenendo in tempo ed evitando ulteriori problemi più gravi.

Geekbench

Un software molto completo per testare la propria RAM e non solo è Geekbench. Questo comodissimo programma oltre a testare la RAM del proprio notebook e pc consente di valutare anche il funzionamento del processore. Un altro grande vantaggio di questo programma è che può essere utilizzato oltre che su tutti i sistemi operativi che utilizzano windows, Mac, Linux ma anche su tutti i tablet che utilizzano il sistema Android.

Data la sua completezza e qualità questo software è disponibile con la licenza a pagamento, con la possibilità di ottenere u periodo di prova gratuito di 30 giorni dove si possono testare totalmente e senza limiti tutte le sue funzionalità. Per iniziare ad utilizzare il programma è sufficiente collegarsi al sito della casa produttrice e scaricarlo, fatto questo successivamente di potrà installarlo sul proprio notebook. Questo ultimo software rappresenta sicuramente la soluzione migliore e completa, anche parzialmente gratuita, disponibile oggi in rete e sul mercato.

Conclusioni

Tutti questi programmi sono utilissimi per monitorare l’utilizzo della RAM. La memoria virtuale è un elemento importantissimo del proprio pc perché incide sulla velocità dello stesso e quindi del suo funzionamento. I Test sono molto utili perché consentono di riuscire a capire dove nasce il problema che causa gli eventuali rallentamenti del proprio notebook. L’uso degli strumenti integrati nel sistema deve essere sempre il primo passo da cui partire per poter individuare l’insorgere di problemi più grandi.

Tutti i software disponibili hanno la caratteristica di avere una grafica non molto curata, ma sono tuttavia facilmente utilizzabile anche dagli utenti meno esperti. Un buon test fatto ogni tanto sul proprio notebook consentirà di prevenire in pochi minuti l’insorgenza di gravi problemi futuri. Il consiglio è quindi quello di perdere di tanto in tanto pochi minuti del proprio tempo per testare il funzionamento della RAM del notebook, mantenendo così sempre la sua efficienza al massimo livello.