You are here
Home » Magazine » Come partizionare un hard disk o ssd

Come partizionare un hard disk o ssd

come partizionare un hard disk o un ssd

Nella vita di tutti noi arriva quel momento in cui dobbiamo partizionare un hard disk oppure un SSD. Può accadere per un milione di motivi diversi: dalla semplice curiosità fino al reale bisogno di svolgere la partizione per preparare il PC a un uso diverso di quello fatto fino a quel momento. La buona notizia è che non solo è possibile farlo con una facilità quasi straordinaria, ma che esistono dei programmi che possono aiutarci.

Per partizionare il disco devi premere la combinazione di tasti Windows+R oppure entrare in Esecuzione dei comandi e digitare diskmgmt.msc. La cosa funziona in una qualsiasi versione del sistema operativo Windows. La nota negativa è questa utility integrata in Windows è completamente sprovvista di alcune funzionalità integrate che, invece, si possono facilmente trovare negli software altamente professionale.

Ciò che puoi fare con la Gestione disco è semplicemente ridurre una certa partizione per lasciare lo spazio a un’altra. In alternativa con questa piccola utility puoi anche creare una partizione ex novo usando lo spazio ancora inutilizzato oppure estendere una partizione. Il negativo è che include delle caratteristiche molto basilari, motivo per cui il nostro consiglio è quello di provare a utilizzare degli strumenti un po’ più avanzati.

Come partizionare un hard disk o ssd: Quale programmi da usare?

MiniTool Partition Wizard

Tra le principali spicca il MiniTool Partition Wizard e può essere installato anche nei migliori notebook. Si tratta di un programma molto semplice da utilizzare che va oltre le possibilità di Gestione Disco e ti permette di usufruire di una vasta gamma di funzionalità extra. Già il solo solo pacchetto gratuito offre la possibilità di ridimensionare il disco come vuoi tu. Non si tratta semplicemente di una riduzione e un aumento: fai ciò che vuoi.

Insomma, per dirla brevemente puoi ridurre lo spazio da partizionare sia in testa che in coda. MiniTool Partition Wizard ti offre la possibilità anche di suddividere e spezzare le partizioni che meglio credi. Tutte le limitazioni che vengono poste dall’utility della Windows vengono meno per lasciare spazio a un campo d’azione molto più largo. E con questo programma puoi anche effettuare diversi conversioni, tra cui quella da NTFS a FAT32. Altresì si possono eseguire le partizioni da MBR a GPT.

Con questo programma puoi svolgere anche altre operazioni particolari, per esempio convertire una partizione logica in una primaria oppure viceversa. Quella primaria, difatti, può essere attivata in modo tale da avviare il sistema operativo correttamente e ha delle proprie specificità di cui non bisogna dimenticarsi. A tutto questo si aggiunge il fatto che con il programma indicato prima puoi creare per 4 partizioni attive su ogni unità.

Il programma in sé supporta delle unità di dimensioni non superiori a 2 Terabytes. Per l’onor del vero bisogna dire che questa grandezza può essere ampliata. Nella versione Free è integrata anche un’altra versione che sicuramente è altamente apprezzabile: puoi spostare il sistema operativo dall’Hard Disk a un’unità SSD. Per farlo devi solo premere un paio di pulsanti e l’intero processo avviene in una maniera alquanto veloce. Tu devi solo iniziarlo e restare in attesa che il processo venga completato.

Puoi scaricare la versione gratuita del programma direttamente dal sito ufficiale dello stesso. Generalmente per eseguire il download non ci vuole molto tempo e l’installazione è guidata. Tanto che non devi nemmeno preoccuparti di come installare il programma. Esso stesso farà tutto al posto tuo. Una volta che avrai scaricato e installato il programma troverai tutte le sue funzionalità nella colonna sinistra dello stesso.

Il programma stesso ti proporrà diverse procedure guidate passo-passo che ti aiuteranno a risolvere vari problemi particolari. Per esempio, il MiniTool Partition Wizard ti aiuterà nella migrazione da un disco fisso a un’unità SSD. Tutto ciò che dovrai fare tu come utente è scegliere l’Hard Disk da cui far partire la migrazione dei file e indicare l’unità SSD verso la quale deve avvenire il trasferimento per poi cliccare su Migrate files. Per il resto il programma farà tutto da solo, chiedendoti di volta in volta di accettare il trasferimento.

In ogni caso sappi che devi essere calmo e non avere fretta. La partizione di un hard disk oppure di un’unità SSD non è mai un’operazione veloce. Tu dovrai aprire il programma, scegliere la funzionalità relativa alla partizione dell’hard disk o dell’unità SSD, selezionare i vari dati su come vuoi partizionare l’hard disk o l’SSD e avviare la procedura. Tutto il resto si svolgerà da solo e i tuoi interventi saranno minimi.

La procedura richiederà comunque del tempo per completarsi, quindi devi pazientare.

Top